Scegli qui la tua casa vacanza








Foto Sicilia - Sicilian Photos

© Iblei.com






Pozzallo
Il porto di Pozzallo è uno dei più importanti approdi della Sicilia orientale e la sua struttura serve tutta la provincia iblea; da esso ogni anno partono tonnellate di materie prime e merci della laboriosa terra iblea, inoltre approdano frotte di turisti desiderosi di visitare le numerose bellezze della provincia di Ragusa.

Pozzallo è l’unico Comune della provincia ad adagiarsi sulla fascia costiera, in una frangia di terra compresa fra il Mare Mediterraneo e le vallate dell’altopiano ibleo, la sua costa si estende dalla Punta Raganzino sino al litorale della Marza.

L’etimo "Marza" deriva dal nome che lo storico arabo Edrisi (vissuto nel XII secolo) scelse per Pusalo; "Marsa As Deramini", ovvero "porto dei Dromoni".

I dromoni erano le galee cristiane che lanciavano il fuoco greco (una miscela di salnitro, zolfo e pece) contro le navi musulmane che razziavano la Sicilia.

Il luogo più bello del paese è la Piazza delle Rimembranze, con le sue palme mediterranee che disegnano il perimetro e decorano i palazzi novecenteschi che vi si affacciano.

Girando per questa splendida cittadina potrete ammirare il Palazzo Giunta con la sua terrazza balaustrata, il Palazzo Pandolfi (1868), le splendide costruzioni Liberty, il palazzo Musso (del 1845) con il suo loggiato aperto verso la Piazza e l’altro lato rivolto alla Torre.

La posizione geografica di questa città favorì gli insediamenti umani fin dalle epoche più remote; l'archeologo Paolo Orsi (studioso e scopritore della Sicilia preistorica) ha scoperto in questo territorio testimonianze della presenza romana e bizantina; particolarmente interessanti sono le monete romane ed i sepolcreti rinvenuti in questa parte del territorio ibleo.

La Torre Cabrera
Questa Torre, detta anche "l’impietrita sentinella del Mediterraneo" è il simbolo di Pozzallo ed è l’unica testimonianza architettonica del 1400 che è rimasta superbamente eretta.

Fra tutte le poderose fortificazioni che vennero costruite per fronteggiare le incursioni saracene nel territorio ibleo, la Torre Cabrera era la più imponente e la meglio fortificata.

Con il permesso del Re di Sicilia Alfonso V di Aragona, essa venne costruita del 1492 per volere del Conte di Modica don Giovanni Bernardo Cabrera.

Il castellano della Torre era il Maestro Portolano, a volte duro e spietato e a volte generoso con i castellani.

Annesso alla Torre esisteva anche un "Caricatore", un luogo di attracco per le navi mercantili.

Oggi la Torre racchiude nelle sue pietre secoli di storia e presto la potrete visitare anche nei suoi interni sapientemente restaurati.


© Teknadoc Italia tutti i diritti sono riservati